it-swarm.dev

Utilizzo della modalità Navigazione privata mentre si è connessi alla rete dell'organizzazione

Sul posto di lavoro utilizzo la rete dell'organizzazione per accedere a Internet (questa è l'unica opzione). Non sono sicuro che gli amministratori di rete monitorino ciò che navigo, con quale frequenza accedo ai siti Web dei social media. Ma immagino che dovrebbero/dovrebbero fare.

Quindi, ecco la mia domanda: se uso la modalità di navigazione privata per accedere ai siti Web (diciamo siti di social network), l'amministratore di rete troverà qualche indizio che sto utilizzando la modalità di navigazione privata? E quali sono tutti i siti Web a cui accedo tramite esso?

5
R11G

Come altri dicono: la navigazione privata è una protezione per la tua workstation/laptop, ottima se vuoi pulirla perché è usata pubblicamente. Non eccezionale per eludere gli amministratori di rete.

La società per cui lavori ha il diritto di impostare una politica per l'utilizzo delle sue risorse e di monitorare che i dipendenti aderiscano alla politica. L'analogia di un sistema telefonico è appropriata: hai ripristinato il tuo "telefono", non hai cancellato la bolletta del telefono che mostra tutti i numeri che hai chiamato.

A seconda della configurazione, la tua azienda può vedere quali indirizzi IP hai visitato, quali URL hai richiesto, il traffico inviato tra i siti e te, i contenuti trasmessi tra i siti e te e avere un'idea approssimativa di quanto tempo hai visitato i siti . I siti visitati rappresentano un rischio per la sicurezza e la società ha il diritto di monitorare e proteggersi da tale rischio.

In pratica, è raro che un'azienda scruti attentamente dipendente per dipendente. Raccogliere i dati, ordinarli per ciascun dipendente e analizzarli in dettaglio è solo molto più lavoro di quanto un'azienda voglia considerare. In una grande azienda, è come trovare un ago in un pagliaio, in piccole aziende, l'unico che può farlo è troppo occupato.

In genere, è necessario eseguire alcune o tutte le seguenti operazioni affinché ciò entri in gioco:

  • fare molto male nelle prestazioni lavorative - al punto in cui si chiedono cosa stai facendo, perché chiaramente non è lavoro ...
  • presenta un grave problema di sicurezza: se vieni violato o viene rilevato un virus, lo risolveranno, scopriranno il motivo per cui è successo e cercheranno di impedirlo in futuro. Tale controllo aggiuntivo può far sorgere domande sul perché eri su un sito sociale se la politica aziendale lo proibisce.
  • visitare i siti in modo eccessivo e compromettere la disponibilità di risorse: se si esegue lo streaming di Hulu, Netflix, YouTube, ecc. per l'intera giornata lavorativa, si sta limitando la larghezza di banda per un uso legittimo. Quando il dirigente dice "perché è così lento?", Non vuoi essere il motivo.

In tutta onestà, trovo la risposta migliore per essere: se vuoi che il tuo comportamento rimanga privato, non farlo al lavoro. Il computer per lavoro ti è stato dato per lavoro. Generalmente una navigazione social educata in un ambito limitato non è contro le regole, se non influisce sul tuo lavoro ... ma il punto del computer che ti hanno dato non era per il tuo divertimento personale. Se la tua privacy è importante, fallo a casa o imballa un dispositivo personale con accesso alla rete: diventa sempre più facile con smartphone e tablet uscire completamente dalla rete aziendale.

10
bethlakshmi

L'amministratore di rete può vedere a quali siti ti colleghi. L'uso della modalità di navigazione privata per cancellare o semplicemente non memorizzare le informazioni sul tuo PC non cambia il modo in cui ti colleghi a questi siti, né impedisce a nessuno di vedere queste connessioni.

Potrebbe essere più facile che tu lo pensi come un telefono. Tu chiami qualcuno. Queste chiamate vengono instradate attraverso il sistema telefonico della tua azienda. Successivamente si ripristina il telefono alle impostazioni di fabbrica. Ciò cancellerà le prove di quella chiamata dal telefono, non dal sistema telefonico.


Detto questo: l'amministratore di rete probabilmente non è autorizzato a spiarti.

Le regole differiscono a seconda del Paese, ma in genere deve esserci un motivo chiaro prima che chiunque (amministratore di rete o chiunque altro) sia autorizzato a spiarti. Un'insolita connessione di rete lenta causata dallo streaming di musica o dalla visione di filmati HD YouTube su una linea a 2 mbit è un buon motivo per verificare a cosa serve la linea.

5
Hennes

Sì, lo farebbero.

La modalità di navigazione privata (nella maggior parte dei browser) è progettata per evitare che il browser salvi la cronologia degli URL visitati sul computer . L'amministratore di rete può comunque visualizzare i registri del gateway Internet tramite cui ci si connette a Internet. Anche se stai utilizzando HTTPS, l'amministratore di rete può ancora conoscere gli indirizzi IP a cui ti stai connettendo e quindi conoscere, con altissima precisione, i siti Web che stai visitando.

La tua migliore opzione è quella di configurare un server SSH o VPN sul tuo computer di casa e poi passare dal lavoro al tuo computer, rendendo il tuo traffico crittografato tra il tuo computer di lavoro e il tuo computer di casa. Anche in questo caso, è probabile che la tua azienda stia eseguendo attacchi MiTM aziendali in cui distribuiscono certificati nel tuo archivio CA radice attendibile nel tuo computer tramite Criteri di gruppo e quindi si collocano tra te e il server SSL a cui stai tentando di connetterti.

4
Adi

La modalità di navigazione privata è lì per assicurarsi che non ci siano tracce sul computer Host dopo averlo usato per l'accesso a Internet. In questa modalità, le pagine visitate, i cookie, le voci dei campi dei moduli, ecc. Non vengono archiviate dal browser (vedere questo e quello ). È utile quando si accede a Internet da un computer pubblico.

Le tue attività di navigazione in Internet possono ancora essere monitorate guardando i log del proxy o del firewall. L'unica cosa possibile è l'uso di un proxy come suggerito da Adnan. Potresti voler sfogliare il tag anonimato su questo sito. Questo può anche aiutarti a capire l'anonimato online.

3
Shurmajee