it-swarm.dev

Cosa fa l'opzione "Cache bitmap" nel client Desktop remoto?

Questa impostazione mi ha sempre confuso:

Remote Desktop Connection Dialog

Che cosa fa esattamente l'opzione Bitmap Caching nel client Remote Desktop di Windows? Capisco che si supponga di migliorare le prestazioni della connessione, ma come? È davvero così tanto una differenza?

29
Saul Dolgin

La bitmap di caching indica che le immagini e altre risorse bitmap sono memorizzate localmente sul computer client per riutilizzarle in seguito. In questo modo, il server remoto o il PC non inviano le immagini due volte riducendo la quantità di dati inviati e risparmiando l'utilizzo della larghezza di banda.

L'opzione è particolarmente utile per le connessioni lente (larghezza di banda ridotta), meno se ci si connette a una macchina nella stessa rete locale.

Se si abilita l'opzione, il client Desktop remoto memorizza le bitmap in un file BMC situato sul disco rigido del client in (esempio per Windows XP)

C:\Documents and Settings\<username>\Local Settings\
     Application Data\Microsoft\Terminal Server Client\Cache 

cartella.

Nota (interessante se il tuo computer fa parte di un dominio) : poiché la cartella cache è memorizzata in una cartella "Impostazioni locali", non sarà replicato come parte di un profilo utente roaming.

25
splattne

Memorizza nella cache bitmap, come lo sfondo del desktop, le icone, ecc. :)

Ecco un articolo Microsoft per te.

Dal documento:

Caching bitmap persistente

È stata aggiunta una cache bitmap persistente oltre al caching della memoria di bitmap e glifi esistenti in TS 4.0. Le immagini bitmap del server ora vengono salvate sul disco sul computer client, il che consente di riutilizzare le bitmap memorizzate nella cache tra le sessioni client e fornisce anche una dimensione della cache molto più grande (10 MB contro 1,5 MB). Come si vede nella Figura 4 (nel documento collegato ), l'aggiunta del caching persistente diminuisce la quantità di dati inviati attraverso la connessione di rete, che a sua volta riduce la quantità di tempo necessaria per rendere bitmap sullo schermo, proporzionale alla velocità della connessione di rete

È probabile che alcuni di essi siano obsoleti, dal momento che il doc è stato prodotto 9 anni fa, ma si spera che riesca ancora a superare il ragionamento alla base del caching bitmap.

8
Ant

Poiché RDP si basa sulla trasmissione di comandi Paint al client, invece dei soli pixel grezzi dallo schermo virtuale, alla fine arriveranno i comandi Paint che dicono "Dipingi questo bitmap sullo schermo", e per quei comandi, verrà inviata una copia della bitmap anche al cliente.

Tale impostazione memorizzerà nella cache le bitmap per tali comandi, in modo che la volta successiva che un comando venga fornito con la stessa bitmap, la bitmap non debba essere trasmessa. Ciò accelera il protocollo RDP molto su una connessione lenta.